Self Power

Self Power

Self Power incorpora due tecnologie specifiche che operano congiuntamente per garantire la massima efficienza a livello di potenza e che riducono al minimo il consumo d’acqua nelle strutture pubbliche.

La prima è costituita da un microsensore automatico, tra i più piccoli al mondo, ubicato sull’estremità del beccuccio erogatore. L’accurato rilevamento delle mani consente di ridurre al minimo gli sprechi. All’interno dell’unità, invece, troviamo la seconda tecnologia: un generatore che sfrutta al meglio il flusso di acqua per rendere il microsensore autosufficiente a livello energetico.

© TOTO 2015     Dichiarazione sulla privacy    CGC